LFLP

Il Laboratorio di Formazione e Lettura Psicoanalitica (LFLP) nasce nel 1980 a Torino a cura di Giancarlo Gramaglia con alcuni collaboratori e stabilisce la sua sede, in via Assisi 6. E’ il cuore pulsante della Casa della psicoanalisi e si articola in due spazi: Ostello del pensiero e Cortile del Pensiero.

ACQUISTA I BIGLIETTI ON LINE CON PAYPAL o CARTA DI CREDITO

Freud ha scritto e motivato che occorre uscire dal sistema chiuso della cultura di massa, ha indicato la via di un modo nuovo e diverso d’intendere il soggetto, ha aperto il mondo all’universo di ciascuno indicando la possibilità di costruire il futuro attraverso il riconoscimento della legge di moto dei corpi.

Il Laboratorio ha per scopo la messa in atto della conoscenza del pensiero di Sigmund Freud. In quegli anni, in mancanza a Torino di spazi di dibattito e di confronto in luoghi più o meno istituzionali, nasceva l’esigenza di ritrovarsi per approfondire aspetti importanti del pensiero psicologico che circolava e s’interrogava su una disciplina dal nome psicoanalisi, che in città era quasi del tutto sconosciuta. Dal 1985 il Laboratorio ha uno Statuto per riuscire a scambiare meglio con altre realtà italiane e straniere che condividono simili esigenze.
Il laboratorio vuole richiamare l’immagine dell’incontro che si esplicita nell’ambito del lavoro, dove i ritmi e le scansioni che regolano l’attenzione alla psiche definiscono il carattere artigianale del prendersi cura: farsi carico dell’idea del soggetto storico per riconoscere nel tempo l’unicità della propria storia, attraverso le trasformazioni che man mano si compiono nel pensiero.

Si muove nella diffusione della conoscenza del Pensiero di Natura promuovendo attività seminariali nell’ambito psicoanalitico.  Scopo dell’associazione è la crescita del pensiero sano maturato attraverso il lavoro di ciascuno.
La psicoanalisi nel rispetto della legge di moto che porta a meta informa che ogni soggetto ha la propria psicologia, che è la capacità di farsi imprenditore promuovendo il benessere con altri nel riconoscimento del proprio capitale.

Il Laboratorio sostiene che il pensiero è il capitale-tesoro dell’individuo che viene sviluppato attraverso il lavoro: in questa fabbrica ogni soggetto può investire e produrre per la propria soddisfazione.
Come ogni fabbrica si fonda sul diritto e sull’economia e vengono richieste regole -ordinamento-  per produrre scambi convenienti.

Cosa intendiamo per diritto ed economia?

Per diritto intendiamo la facoltà di giudizio sano e normativo di ciascuno che  investendo il proprio tempo e la propria competenza produce economia attraverso  scambi con altri soggetti interessati.

Il Laboratorio sostiene il pensiero di ognuno nella possibilità di trasferire passioni e angosce in pensieri maggiormente confacenti: facendosi mediatore del tempo soggettivo di ciascuno attraverso compiti che orientano il tempo libero in tempo liberato; cioè costruisce condizioni per ottenere relazioni fruttuose e soddisfacenti per ciascuno in forme diverse a seconda delle scelte e delle competenze del soggetto.
Fin dalla sua costituzione ha svolto le attività interne nei locali a disposizione dell’associazione: l’Ostello del pensiero. La denominazione richiama ad un luogo di accoglienza dove la pausa di riflessione è diventata nel tempo imprenditoria del proprio ingegno.

Nell’anno 2010, mossi dall’esigenza d’individuare una collocazione territoriale maggiormente visibile, si sono avviati i lavori di riqualificazione dell’area adiacente alla sede storica per ampliare lo spazio in uso. Tale decisione si è coniugata con la scelta di offrire un luogo cittadino gradevolmente verde per le iniziative.
Così abbiamo fondato la premessa per la costituzione della Carta del Cortile del pensiero luogo dove i soggetti che frequentano possono essere interessati nel mettere il proprio pensiero nella disposizione del ricevere soddisfazione attraverso la relazione con altri.

LFLP è affidato all’azione di Chi, messo in condizioni favorevoli, riuscirà a fornire una testimonianza di salute serena e responsabile del pro-muoversi in un lavoro di smascheramento. Di Chi, avendo afferrato il Pensiero di Natura, intenda impostare un lavoro profittevole di partnership pervenendo alla consapevolezza del proprio Io-corpo.