Questa sera vorrei dirvi qualcosa sul concetto di verità come si è sviluppato nella antica Grecia. Pensate che Platone stesso, che è alle origini della filosofia occidentale, ebbene, egli stesso guardava già al passato con venerazione perché riteneva che i veri sapienti fossero esistiti molto tempo prima di lui; non per nulla egli si definiva “filo-sofo” (amante della sapienza) e non “-sofo” cioè sapiente.  La sua ricerca viene da lui chiamata “filosofia” per una forma di rispetto verso i sapienti del passato, mentre lui era un ricercatore e non un possessore della sapienza. Come era visto, allora, il sapiente? Il sapiente era colui che gettavaLeggi altro →