Fuori tema

“Voglio bene a mio papà anche se non è famoso”. La maestra: è fuori tema.

“Voglio bene a mio papà anche se non è famoso”. La maestra: è fuori tema.

“Voglio bene a mio papà anche se non è famoso”. La maestra: è fuori tema.

Un bambino rivela in un compito il suo rapporto con il padre alcolizzato. Ma per la maestra è FUORI TEMA.

Un padre e un figlio ad una mostra. Il padre commenta: “Questi quadri sono belli, ma io sono più bravo”. Nel corso del racconto, l’uomo si rivela essere un pittore fallito, alcolizzato e nullafacente. Ma il figlio, come ogni bambino della sua età, è comunque felice di condividere momenti con lui e dice di volergli bene.

E’ questo il contenuto di un tema ritrovato recentemente durante un trasloco a Torino, risalente a quasi dieci anni fa e intitolato “LA MOSTRA”. Il bambino, con qualche errore grammaticale, ma anche con grande autenticità, trasforma una banale visita al museo in una dichiarazione di affetto verso un padre “difficile”. Il compito sarebbe stato da premiare ma non è piaciuto alla zelante maestra, che lo ha bollato con un voto basso e un giudizio severo: “Come sempre è FUORI TEMA”.

Un commento poco costruttivo che induce a chiedersi se la scuola italiana sia ancora capace di cogliere e nutrire il talento dei suoi studenti.

Fuori tema

1 commento

  1. Mi piacerebbe una scuola dove tutti i temi dei bambini ricevessero un buon giudizio dalle maestre! e ogni tema commentato!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.